Smalto dei denti rovinato? Forse è per lo zucchero delle uova di Pasqua

Smalto dei denti rovinato? Forse è per lo zucchero delle uova di Pasqua

Zucchero, dolci, cioccolata: non solo una leccornia per il palato, ma anche un vero e proprio toccasana per il tuo umore; se non fosse che il loro consumo eccessivo potrebbe essere la causa del tuo smalto dei denti rovinato.

Cosa causa l’erosione dello smalto dentale? Quali sono i sintomi e perché è importante averne cura? Parleremo proprio di questo nel nostro articolo!

Cos’è lo smalto dei denti?

Se guardiamo alla struttura del dente, lo smalto dentale è la parte più esterna ed è sostanzialmente una sottile patina che ricopre tutto il dente. Questa non contiene né capillari né cellule, ma è costituita al 95% da una sostanza naturale, che è particolarmente dura.

Immagine ritraente la struttura dentale.
Fonte: Freepik

Inoltre, è una parte particolarmente importante del dente, in quanto protegge la dentina, ovvero un tessuto connettivo delicato e sensibile, sottostante allo smalto. Questo tessuto contiene i cosiddetti tuboli dentinali, che sono collegati alla polpa: la parte più interna del dente; pertanto, è fondamentale che la dentina sia sempre protetta da uno smalto dentale sano.

Lo smalto dentale rovinato, invece, non solo rende i denti porosi, ma potrebbe portare all’esposizione della dentina.

Le cause dell’erosione dello smalto dentale

Le cause dell’erosione dello smalto dentale possono essere molte, ovvero:

  • consumo di cibi o bevande molto acide;
  • consumo frequente di bevande gassate;
  • fumo;
  • reflusso gastroesofageo;
  • scarsa igiene orale;
  • bruxismo;
  • consumo eccessivo di alimenti o bevande zuccherate.

Ma perché una delle cause principali dello smalto dei denti rovinato è proprio l’eccessivo consumo di zuccheri? Perché alcuni batteri presenti nella bocca si nutrono degli zuccheri presenti nei dolci; questi durante la digestione producono degli acidi che vanno a rovinare i denti.

Immagine ritraente donna che sta per mangiare del cioccolato, che le causerà l'erosione dello smalto dentale.
Fonte: Pexels

Sintomi della perdita dello smalto dei denti

Molti sono i sintomi che ti possono avvertire di avere dei denti senza smalto o con poco smalto.

La sensibilità dentale è un primo sintomo; questa si verifica proprio perché la dentina risulta più esposta. Puoi avvertirla sia se ingerisci bevande o alimenti troppo caldi sia troppo freddi o particolarmente acidi.

Un altro sintomo è lo scolorimento della dentina; dunque, potrai notare dei denti ingialliti. Ciò avviene perché è proprio lo smalto a conferire il tipico colore bianco ai denti, mentre la dentina al di sotto è gialla.

Lo smalto dei denti risulta danneggiato; pertanto, potrai notare un dente più debole e che si può più facilmente scheggiare o rompere.

Potresti notare anche lo smalto dei denti trasparente, sempre perché questo si assottiglia, lasciando così intravedere la dentina.

Infine, potresti avvertite del dolore che si dovrebbe estendere nelle mandibole, alle gengive e attorno alla bocca.

Immagine ritraente persona che prova dolore per lo smalto dei denti rovinato.
Fonte: Freepik

Smalto dei denti rovinato: rimedi per non aggravare il disturbo

Fortunatamente esistono dei rimedi per impedire che uno smalto dei denti rovinato si aggravi ulteriormente.

Dunque, come recuperare lo smalto dei denti?

Anzitutto, stai attento a ciò che mangi, infatti se esistono degli alimenti che favoriscono l’erosione dello smalto dentale, esistono anche alimenti che ne favoriscono la mineralizzazione. Si tratta di verdure a foglia scura, latticini e cibi proteici. Inoltre, anche bere molta acqua è fondamentale, perché stimola la salivazione, che permette di mantenere in un buon stato di salute i denti.

Cerca di limitare il consumo di bevande acide e, quando le bevi, aiutati con una cannuccia, in modo tale da limitare il passaggio della bevanda tra i denti.

Abbi cura sempre della tua igiene dentale: spazzola i denti almeno due volte al giorno e usa regolarmente il filo interdentale.

Immagine ritraente mamma e bambina che si spazzolano per mantenere i salute lo smalto dentale.
Fonte: Freepik

Potresti utilizzare dei dentifrici e collutori ricchi di fluoro, infatti questo elemento contribuisce anch’esso alla mineralizzazione dei denti.

In accordo con il dentista, potresti pensare di assumere degli integratori a base di fluoro. Questi devono essere presi necessariamente sotto prescrizione del dentista, in quanto l’eccesso di fluoro può risultare tossico.

Un’altra soluzione, per lo smalto dei denti rovinato, può essere l’applicazione delle faccette dentali estetiche. Grazie a queste, la superfice del dente sarebbe coperta da una sottile lamina in ceramica, che proteggerebbe il dente e coprirebbe l’inestetismo. Le faccette dentali, inoltre, hanno il pregio di imitare perfettamente i denti naturali.

Infine, non scordarti di recarti regolarmente dal dentista, per prevenire problemi ben più gravi, come le carie.

Immagine ritraente persona che va dal dentista per prevenire malattie dentali.
Fonte: Pexels

Se cerchi un dentista a Venezia per porre rimedio all’erosione dello smalto dentale, puoi rivolgerti alle nostre cliniche. Chiamaci per prenotare una visita, al termine della quale ti offriremo la soluzione migliore in base alla causa del disturbo.